Sito web ufficiale di Matteo Miceli
02/10/2011
"Roma Ocean World" al Salone di Genova
Il giro del Mondo da Roma a Roma senza assistenza e senza scalo ad impatto zero

Con i ringraziamenti allo Yacht Club Favignana, nello specifico alla sua presidentessa la Sig. ra Chiara Zarlocco, si apre l’intervento di Matteo Miceli presso il Teatro del Mare alla 51° edizione del Salone Nautico di Genova. Lo Yacht Club Favignana insieme alla Provincia di Roma hanno da subito creduto in Matteo e nella sua volontà di completare l’impresa che lo porterà a 400 gg. da oggi a partire per circumnavigare il globo, ad impatto zero ,salpando e rientrando nel porto della sua città natia, Roma.

Matteo ha condiviso con il numeroso pubblico presente, il suo progetto “Roma Ocean World” il primo giro del mondo in solitaria senza assistenza e senza scalo da Roma a Roma in completa autosufficienza energetica ed alimentare.

“A 3 anni dall’inizio del progetto siamo ormai prossimi alla partenza e EstEco è pronta per essere messa in acqua ed iniziare i test e gli allenamenti per verificarne performance ed apportarne modifiche al fine di ottimizzare la prestazione nautica”così puntualizza Miceli.

A bordo di EstEco, il Class 40 già varato pressi i Cantieri Navali d’Este il 15 Dicembre 2010, il sole ed il vento costituiscono la principale fonte energetica. Pannelli fotovoltaici ad altissima efficienza, nuovi regolatori di carica, generatori eolici di ultima generazione ed un sistema centrale di governo, sono la base di un’avventura tecnologica senza precedenti. A bordo di EsEtco, Matteo Miceli sarà completamente autosufficiente dal punto di vista alimentare. L’innovazione che distingue Rom Ocean World è anche questa. Un orto idroponico, a bordo all'interno dell'imbarcazione, permetterà la produzione di verdure, ortaggi e germogli tali da poter permettere anche l’autosufficienza alimentare unitamente alla pesca e alla possibilità di allevare due galline a bordo per la produzione di uova, così Matteo spiega al giornalista ed amico che lo intervista, Carlo Romeo direttore segretariato sociale della Rai.

 

  • L’acqua dolce sarà prodotta da un efficiente processo di osmosi inversa (a basso consumo) di desalinizzazione e di potabilizzazione.
  • La climatizzazione (la barca sfiorerà anche l’Antartide) sarà garantita da un innovativo sistema elettronico a basso consumo.
  • Il  motore della barca sarà elettrico non utilizzerà combustibili fossili e manterrà caratteristiche di alta efficienza.
  • L’illuminazione (per segnalazione, navigazione ed interni) sarà integralmente a Led.
  • Strumentazione (pilota automatico, log, stazione del vento, etc) a basso consumo e gli apparati di trasmissione Radio e servi idraulici saranno alimentati anch’essi con energia alternative.

 E’ proprio attraverso questa filosofia di collaborazione, condivisione e sperimentazione del progetto, che Matteo ha ricevuto anche stima di importanti fornitori di tecnologia nautica che lo hanno sponsorizzato con nuove ed avanzate strumentazioni.

Luigi Aldini della Lombardini ha prodotto per EstEco un prototipo di motore elettrico che verrà testato da Matteo stesso durante il giro; la Solbian ha installato i pannelli solari di nuova generazione, calpestabili e ad altissima efficienza realizzati in collaborazione con il CNR di Parma; la Nanoprom ha fornito a Matteo una antivegetiva trasparente inerte da testare durante il giro del mondo totalmente atossica insieme al Polysil protettivo permanente per le murate.

 

Continua il lavoro di ricerca di partner e sponsor tecnici per completare gli ultimi lavori e ottimizzare EstEco, un ultimo pensiero va ancora a Chiara Zarlocco e a tutti coloro che sostengono Matteo e la sua Associazione Sportiva Ocean World.

 

 

Matteo Miceli, 2009
Tutti i contenuti di questa pagina sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.